Mr. Titanium e la frattura all’osso sacro

Oggi vi parlo di un incubo da cui non riesco a svegliarmi: la frattura da stress dell’ osso sacro iliaco. Sul web non si trova quasi nulla che parli di questa patologia quindi spero che questo articolo sia d’aiuto a chi ne sta soffrendo o a chi vuol capire quali siano i sintomi.

Ma cosa mi è successo? A fine dicembre ho iniziato ad accusare uno strano dolore in zona piriforme destro. Non gli ho dato molto peso, era gestibile. Il problema è che durante la corsa sentivo cedere la gamba, strana come cosa. Non sono estremamente ipocondriaco quindi decido di darmi del tempo per capire. I miei allenamenti proseguono, il fastidio aumenta fino a quando un giorno, dopo degli squat su una gamba sola, il male è talmente forte che durante la corsa inizio a zoppicare. Qui c’è qualcosa che non va. Faccio un salto dal fisioterapista e iniziamo a valutare i sintomi che sono:

  • Dolore molto forte in zona piriforme
  • Dolore zona sacrale
  • Dolore che da gluteo scende fin verso il bicipite del femore
  • Dolore in fase di appoggio

Dopo dei dolorosissimi massaggi con il gomito al piriforme e 2 sedute dall’osteopata la cosa non migliora. Esclusa la sciataglia e l’infiammazione del piriforme il sospetto cade sull’articolazione sacro iliaca. La mia testardaggine però mi spinge a richiedere una Risonanza Magnetica (RMN), voglio scoprire di cosa si tratta. Risultato? Frattura da stress dell’osso sacro iliaco. Qui sotto la potete vedere all’interno del cerchio rosso, il bianco che si vede sopra/intorno alla frattura è l’edema. Diagnosi? Riposo per 8 settimane.

IMG_6986

Inutile dire che 2 giorni prima di fare questa RMN e scoprire che avessi una frattura ho corso una campestre, andando così ad allungare notevolmente i tempi di recuperi. Ma qui entriamo nel ginepraio di quanto siamo teste di fango noi runner. Scriverò un articolo in merito prossimamente ma adesso andiamo avanti.

CURA

Come si cura una bestiaccia come questa? Come il migliore dei webeti ho fatto le mie ricerche on line per poi confrontare i risultati con i fisioterapisti che mi seguono. Esistono degli integratori che stimolano il processo di calcificazione ossea ed esistono delle terapie. Ecco cosa sto facendo:

  • MEGA CISSUS: 1 pillola al mattino prima di colazione ed 1 pillola alla sera prima di andare a letto. Integratore a base di Ketosterone;
  • SILICA PLUS CELLFOOD: 15 gocce al mattino 15 minuti prima di colazione e 15 gocce alla sera 15 minuti prima di cena. Integratore a base di Silicio;
  • CLODY 200: 1 puntura di bifosfonato ogni 3 gg (6 punture in totale)
  • MAGNETO TERAPIA a domicilio: 8 ore tutte le notti x 30 giorni. Quello che vedete nella foto è il SOLENOIDE che si tiene durante la notte. La corrente passa da un capo all’altro generando un campo megnetico che stimola la calcificazione ossea.

IMG_7104

A questo punto ritengo che fra un mese avrò le ossa di titanio. Ho già coniato un mio nome d’arte: Mr. Titanium

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...