Runner Haters – Odiatori di Runner

Sogno una società che viva più serenamente e con meno livori.

Pochi giorni fa, su tutti i giornali, ha fatto notizia un messaggio che un haters ha pubblicato sulla pagina “Sei di Brivio se” e che, Federico Airoldi di Brivio Rinasce, ha condiviso e condannato. Il messaggio racchiudeva uno sfogo nei confronti della manifestazione sportiva che era stata organizzata dalla podistica locale e che coinvolgeva famiglie e bambini. Il messaggio che ha indignato tutti chiudeva dicendo: fateli correre in direzione Auschwitz.29028138_463177224099912_334877023816122368_n

Inutile dire che una persona che arriva a scrivere una cosa del genere non ha la benchè minima cognizione per capire quanto grave sia quello che ha pubblicato. Spero rinsanisca e si scusi presto. Ma non è il primo e non sarà nemmeno l’ultimo. Poco tempo fa qualcuno lasciò un messaggio alquanto inequivocabile rivolto agli organizzatori della maratona di Firenze.

23844613_10154894798241022_3470480960865868290_n

Noi runner siamo continuamente bersaglio di haters che ci aggrediscono verbalmente agli incroci, lungo le strade o sui social (per legge bloccherei l’utilizzo dei social network a tutti coloro che si dimostrano aggressivi e incivili) e solo perchè “rubiamo” 30 secondi del loro tempo mentre attraversiamo la strada o perchè, a causa di una gara, a causa di un interruzione al traffico devono modificare il loro percorso.

In tanti anni ne ho sentite di tutti i colori: andate a correre in pista, la strada è di chi va in macchina, se poi ti prendo sotto non ti lamentare, non avete proprio un cazzo da fare, si vede chi non fa un cazzo nella vita, ecc ecc.

Tutto questo mi fa pensare che la nostra società si è imbruttita forte. Insomma: al mondo tutti hanno un amico, un parente, un cugino, una cane che direttamente o indirettamente pratica attività podistica. Quindi non capisco se c’è l’hanno con tutti (quindi anche i loro amici) o solo con quelli che partecipano alle competitive. Non sta a me dire come uno debba investire il proprio tempo, ma 3 minuti fermi ad un incrocio non credo cambino la vita di qualcuno. Ci vorrebbe più buonsenso.

Rivolgo quindi il mio messaggio a tutte queste persone:

Caro amico, so che ti fa incazzare abbestia quando noi runner ed organizzatori utilizziamo le strade per dedicarle ad una giornata di sport, inclusione e solidarietà costringendoti a modificare le tue normali attività. Anche io sono un automobilista e capisco il tuo punto di vista, inutile dirti che però non lo condivido. Resta il fatto che lo rispetto. Sarebbe bellissimo che una domenica decidessi anche tu di partecipare ad una nostra camminata. Ti accorgeresti che ci sono persone stupende, bambini, famiglie, anziani che non meritano proprio per nulla un tuo vaffanculo. Inoltre sono convinto che la chiusura delle strade viene sempre comunicata per tempo dal Comune e quindi non te la prendere con i partecipanti alla corsa se non lo sapevi. Se vogliamo che il mondo sia un posto migliore, dovremmo tutti dare un buon esempio di civiltà. La prossima volta che incrocerai un podista ad una gara, pensa che potrebbe essere un tuo amico, il tuo dottore, un tuo parente o il prossimo fidanzato di tua figlia (forse per quest’ultima avresti un’attenuante) e anzichè lasciarti avvolgere dalla rabbia scendi ad incitarlo o a salutarlo. Faresti una cosa bellissima, sia per lui che per te.

 

 

 

Annunci

2 thoughts on “Runner Haters – Odiatori di Runner

  1. Spesso mi capita di non vedere qualcuno che corre perchè questo qualcuno non usa nè gilet nè braccialetti nè lucette…insomma tutte quelle cose che segnalano la presenza di u a persona a piedi. In più se il suddetto runner è vestito tutto di nero ed è sera capirsi che mi gira qualcosa se me lo trovo davanti. Stessa cosa per tutti quei ciclisti ( non professionisti) che pur avendo una pista ciclabile costosissima a disposizione se ne stanno per strada senza fari, di sera, senza rispettare niente e senza nulla addosso che possa farli vedere al buio. Quindi ora mi odierai tu ma ho scritto anche un post tempo fa per consigliare a runner e ciclisti di usare tutto il necessario per farsi vedere perchè questo causa grandi pericoli per tutti. Non è questione di odio ma di rispetto delle regole. Io uso i fari sia di giorno che di sera e sono obbligata sennò mi fanno la multi. Uso antinebbia se serve. Ma invece vedo che i runner e i ciclisti spesso se ne fregano di molte cose. Non sarà il tuo caso ma ti assicuro che qui troppa gente va in giro in quel modo e poi non è colpa mia se succede qualcosa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...